Storia del gelato artigianale italiano

Storia Del Gelato Artigianale Italiano

Oggi vi parleremo della storia del gelato artigianale perché sappiamo che nessun sapore ci riconduce alla nostra infanzia come questa prelibatezza.

Il primo gelato della storia siamo sicuri che abbia ricondotto gli inventori ad una sensazione di felicità e beatitudine che ancora tutti noi proviamo come quando eravamo bambini. I gelati profumano di spensieratezza e in un attimo, mangiando un gelato coi fiocchi, una giornata grigia si riempie di serenità.

Approfondiamo la leggenda del gelato, scopriamo chi ha davvero inventato il gelato, e qual è stato il primo gelato della storia.

 

Storia del gelato artigianale: una prelibatezza tutta nostrana

 

Tra le varie prelibatezze che il nostro stivale può vantare di aver inventato come la pizza o la pasta asciutta vi è anche il gelato artigianale in tempi molto remoti.

Benché sembri davvero assurdo immaginare che il gelato italiano artigianale esistesse ancor prima del freezer è così, questi ha origini molto antiche che affondano le loro radici nella antica Roma imperiale.

Le prime bevande sorbettate fredde erano chiamate dai Romani “nivatae potiones” impiegate solo in inverno perché la base era di neve pura a cui venivano aggiunti del miele e della frutta in pezzi.

 

La leggenda del gelato si complica e amplia perché poi in Sicilia gli Arabi, durante le dominazioni, introdussero la bevanda chiamata Sherbert (da qui la parola sorbetto) anche questa a base di neve  e con frutta ma anziché il miele edulcorata con lo zucchero grezzo di canna.

Fu una grande intuizione: grazie all’azione decongelante dello zucchero, i primitivi gelati restavano a lungo più freddi rispetto a quelli al miele.
Lo Sherbert divenne così amato nel sud Italia che nacque la figura del “nivarolo”, un professionista coraggioso che andava sulle vette dell’Etna e raccoglieva neve pura poi conservata nei pozzi ricoperti da paglia o foglie.

 

Storia del gelato italiano artigianale: chi ha inventato il gelato moderno

 

Se vi state chiedendo chi ha inventato il gelato moderno possiamo ricondurre quel momento magico alla Firenze rinascimentale. In Toscana, nel primo Cinquecento, si passò dalla bevanda di neve zuccherata ad un composto molto più sinuoso e succulento perché arricchito da uova e latte.

Bernardo Buontalenti, scultore e architetto fiorentino fuori dalle righe, inventò una macchina con le pale per sorbettare che può essere definita la prima gelatiera.

 

Si dovrà aspettare il 1695 affinché Antonio Latini, chef della corte del Re di Napoli, mise per iscritto la ricetta del primo gelato della storia: un sorbetto al latte.

Un tale Francesco Procopio trasferendosi a Parigi fece scoprire la ricetta al Re Sole che divenne un appassionato del primo gelato italiano artigianale: il gelato al latte aromatizzato con tutti gli aromi di Sicilia come pasta di mandorle, pistacchio e splendidi limoni.

 

Dove mangiare il miglior Gelato artigianale italiano a Roma

 

La leggenda del gelato è ricca di risvolti, sappiamo che fu poi esportato nel 1770 a New York dal genovese Giovanni Bosio, che antesignano aprì la prima gelateria moderna. Va ricordato che furono però gli americani ad inventare il prelibato cono in cialda che oggi tutti associamo al gelato artigianale italiano.

 

Se vuoi  tuffarti nell’estate assaporando i sapori che ci riportano all’infanzia, quelli che profumano di felicità e attimi spensierati allora fai un salto alla Pasticceria Max.

Qui troverai, oltre alle migliori torte di Roma, il miglior gelato italiano artigianale di Roma.

 

Tuffati nel vero mood dell’estate, respira aria di vacanze romane, goditi il sole e le eccellenze italiane: scegli la Pasticceria Max.

 

Condividi questo post!

Ti potrebbe interessare anche...

Naviga nel sito

Solo noi consegniamo torte freschissime su TUTTA ROMA, anche fuori raccordo, in poche ore!
Dopo che avrai scelto la torta che più preferisci, nel checkout potrai inserire giorno e ora della consegna. 
Riceverai la torta attraverso il nostro servizio di delivery specializzato nelle consegne di alimenti delicati, quindi potrai stare certo che potrai mangiare il tuo dolce come se lo avessi appena ritirato dalla nostra pasticceria.