Melanzane al cioccolato: ricetta e varianti

Melanzane Al Cioccolato: Ricetta E Varianti

Il Ferragosto, in costiera amalfitana, prevede le melanzane al cioccolato, ricetta tipica di Maiori. Perché, quest’anno, non accodarci a questa abitudine? Un dolce sicuramente insolito, buono come una torta artigianale , che ha però un ortaggio come punto di partenza. Da provare.

Melanzane al cioccolato: origini

Due, tre brevi leggende. È estate, vogliamo leggerezza, e non materie universitarie.  La prima, tra queste, vede le suore agostiniane di Santa Maria della Misericordia abituate a cucinare le melanzane col cioccolato. Durante un viaggio in Italia, la nipote dello zar di Russia Nicola II soggiornò per un periodo in Campania dove, in un albergo, partorì. La notizia si sparse e la donna cominciò a ricevere dei doni tra cui proprio le melanzane col cioccolato, dalle suore, ricetta della quale si innamorò. Fu l’inizio della diffusione e del successo del dolce, che tutti i pasticcieri della zona iniziarono a replicare.

Un’altra leggenda attribuisce invece la paternità della ricetta ai frati del convento di Tramonti, francescani. Questi preparavano un dolce con melanzane fritte e una salsa dolce e a base di liquore, che col tempo poi, diffondendosi, andò naturalmente modificandosi modificato diventando una salsa al cioccolato. Due versioni a favore di ambiti monastici dunque. Ora et labora…e magna pure. O forse il labora comprendeva anche la cucina, nobile attività fisica che delizia pure il corpo…

C’è anche una terza versione, secondo cui l’abbinamento melanzane e cioccolato nacque in seguito alla seconda Guerra Mondiale, quando gli americani sbarcati in Italia cominciarono a regalare barattoli di cioccolato ai contadini. Questi, molto poveri, cucinavano coi pochi beni a loro disposizione tra cui le melanzane, che abbinarono a quel doni, dando vita alla gustosa ricetta.

Ricetta melanzane al cioccolato

Le melanzane che si prestano meglio a questa ricetta sono quelle di forma allungata. Dopo averle sbucciate, tagliarle a fette nel senso della lunghezza e coprirle di sale. Lasciarle così per almeno mezz’oretta e poi sciacquarle e asciugarle. Friggerle in olio fino a quando si imbiondiscono, stando attenti a non farle diventare scure.

Preparare la salsa: sciogliere, a fuoco basso, in 250 ml di acqua, 400 grammi di zucchero. Aggiungere 200 grammi di cioccolato fondente. A parte setacciare 60 grammi di farina, aggiungere 250 ml di acqua, mescolare bene e aggiungere al cioccolato nel pentolino, mescolando sempre fino a ottenere una crema liscia e senza grumi.  Lasciare raffreddare.

Tritare, con un robot o con un coltello da cucina, ma in ogni caso in maniera abbastanza grossolana, senza trasformarli in polvere – fare attenzione soprattutto col robot – degli amaretti, delle mandorle e del cioccolato fondente. Assemblare il dolce procedendo come per una lasagna alternando, a strati, la crema, le melanzane e il composto di mandorle, cioccolato e amaretti. Fare riposare in frigo almeno un paio d’ore. Le melanzane al cioccolato si possono preparare anche con due giorni di anticipo, per dare il tempo a tutti i sapori di fondersi al meglio.

Le varianti

Paragrafo due ricetta originale paragrafo tre le varianti? In realtà, come spesso accade, di variante in variante non si sa con certezza quale sia il procedimento originale di questo dolce. Per cui, di seguito, delle alternative ai passaggi sopra elencati, e forse, tra queste, qualcuna in realtà farà parte della ricetta madre. Ad ogni modo toccherà a voi, lettori e pasticcieri, dar vita alla vostra personale ricetta, secondo il vostro gusto e le vostre abitudini alimentari.

La preparazione può prevedere, intanto, una doppia frittura: dopo aver fritto le melanzane, passarle nella farina e nell’uovo sbattuto e friggerle nuovamente. Alcuni preparano la crema con il latte, e non con l’acqua, e aggiungono alla fine il liquore Concerto, tipico della Costiera Amalfitana

Un passaggio molto goloso prevede di passare le melanzane, prima di coprirle col cioccolato, nello zucchero aromatizzato con cannella e buccia di limone grattugiata. Ancora, alcuni aggiungono al trito di amaretti, mandorle e cioccolato anche delle scorzette di arancia candite. Infine, c’è chi passa la preparazione in forno, a 120 gradi, per 15 minuti: in questo caso lasciano da parte un po’ di trito di frutta secca e cioccolato per aggiungerlo, dopo averlo sfornato, in superficie.

Melanzane al cioccolato: non rappresenteranno certo un dessert da spiaggia, ma vale la pena prepararle, e fare un figurone Ad ogni modo, se proprio questa ricetta vi fa inorridire… le melanzane grigliate sono buonissime… Olio, sale, aceto, aglio, prezzemolo, origano, pepe nero e foglioline di basilico e menta…

Condividi questo post!

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Ti potrebbe interessare anche...

Naviga nel sito